Illustration BdM CP-002

Il male

“Quando dovete fare qualcosa nella vostra vita, se minimamente sentite una vibrazione che va contro questo e lo fate comunque, in quel momento siete nel male cosmico perché vi lasciate influenzare.” BdM
 
#male #volontà #luce #anima #forme #karma #verità
 

 

In italiano si legge il contenuto originale di questa pagina, in un’altra lingua la traduzione da parte di un’intelligenza artificiale (AI) di questo contenuto, quindi il risultato deve essere interpretato con discernimento.

 
guardare su YouTube
 
Il male, che cos’è il famoso male? La gente non comprende la dimensione universale del male. Tutto ciò che è collegato al male è in un modo o nell’altro collegato al fenomeno della penetrazione della luce nei mondi inferiori. Questo significa che non appena la luce comincia a penetrare i mondi inferiori che sono stati creati da Lucifero per l’evoluzione, il male comincia ad essere percepibile. Allora dobbiamo innanzitutto comprendere che non appena la luce scende in piani inferiori, ciò che noi Uomini conosciamo sul piano materiale è una conseguenza, un effetto di questa penetrazione.

Il male è molto più vasto di quanto ci si possa immaginare, molto più meccanico di quanto ci si possa immaginare e molto più occulto di quanto ci si possa immaginare. Sul piano dell’esperienza umana, si conosce il male come fattore risultante dalla penetrazione della luce nei mondi inferiori. Il male sul nostro pianeta, sul piano materiale è il compimento, è il termine del suo movimento, dal movimento della luce fino alla sua espressione nell’Uomo.

A livello della vostra esperienza, a causa del fatto che subite, senza rendervene conto, la penetrazione della luce sui piani inferiori e non comprendete le dimensioni cosmiche del male, il male, per voi, è un valore che attribuite ad un’azione qualsiasi, ma quel male lì è molto secondario rispetto al male che proviene dalla penetrazione della luce nei mondi inferiori.

Se non comprendete le leggi del male, se non comprendete le leggi della penetrazione della luce nei mondi inferiori, non comprenderete mai la natura del male sul piano materiale al di fuori dei limiti delle vostre esperienze morali che sono condizionate, per ragioni storiche evolutive, sia la religione, sia l’opinione generale della vostra società. Così il male che potete vivere sul piano personale, in relazione con gli Uomini, può sembrare a voi “male”, perché la vostra concezione del male è stata falsata da valori morali che spesso e troppo spesso possono anche far parte del male. Così, a un certo punto, siete assolutamente incapaci di separare il vero male dal falso male. E a causa di questa situazione, aiutate la continuazione del falso male, senza rendervi conto che il vero male non è stato eliminato dalla coscienza planetaria.

Vi ho già dato degli esempi nei seminari riguardanti quello che chiamo un “falso male”, un male che deriva dalla glorificazione nella nostra società di certi valori, che in realtà provengono dal “vero male”, ma che non sono compresi come tali, perché l’Uomo è totalmente inconsapevole delle leggi della luce e anche inconsapevole delle leggi della volontà che sono direttamente legate al fattore della penetrazione della luce nei mondi inferiori.

Quando vi dico per esempio: “Organizzatevi per facilitare sempre più la vostra vita”. Quando vi dico: “Ciò che blocca la vostra evoluzione, ciò che vi rende infelici, ciò che vi rallenta nella vostra fioritura, dategli un colpo d’ascia”.

Che vuol dire? Vuol dire che i valori sociali, che in realtà sono falsi, anche se sono socialmente o generalmente accettati, questi valori, un giorno, capirete che fanno parte del male. Perché questi valori vi impediscono di esercitare sul piano materiale, in quanto individuo, in quanto persona, in quanto anima, con un ego, con una personalità, questi valori vi impediscono di esercitare la vostra volontà.

Ma qual è la vostra volontà? La vostra volontà, quando la forza di questa volontà proviene dall’anima, passa attraverso l’ego, attraversa la personalità, questa volontà vi permette di fermare il male. Se siete sul piano materiale, c’è solo un modo di fermare il male, è con l’uso costante e sviluppato della vostra volontà. Perché una volta che usate la vostra volontà, la vostra vera volontà, la forza che viene dall’anima penetra l’ego, passa attraverso la personalità. Quando vi servite di questa volontà, in quel momento permettete alle energie dell’anima di passare attraverso i piani densi della materia creati dalle forze luciferine, e di ritornare alla luce.

È molto importante che le energie dell’anima ritornino alla luce. Se non ritornano alla luce, queste energie sono incapsulate sui piani della materia creata, e servono a creare quelle che si chiamano “forme”. Ed è proprio in queste forme che l’Uomo si imprigiona. Allora queste forme si accumulano, si accumulano per secoli e secoli e alla fine, finiamo con una situazione come quella che abbiamo oggi: un karma mondiale che presto ci crollerà, ci crollerà sulla testa. È molto grave, il problema è molto grave. E la gente non se ne rende conto.

Voi, voi pensate, perché siete spirituali, perché siete buoni, perché siete fini, perché siete bonaccioni, perché aiutate tutti, pensate di aiutare il karma mondiale. Quello che fate, in realtà, è addolcire il karma mondiale. Non si tratta di addolcire il karma mondiale, si tratta di distruggerlo completamente.

C’è solo una forza nell’Uomo che può distruggere il karma. Prima di tutto il suo karma personale, poi, più tardi, il karma mondiale in relazione alle forze della luce. E questa è la volontà, la volontà pura, che è la penetrazione nell’Uomo delle forze dell’anima. Finché non potrete agire a quel livello, comprendere almeno l’aspetto reale di quel livello, sarete sempre, vostro malgrado, prigionieri del male cosmico, per non parlare del male planetario.

La differenza tra il male cosmico e il male planetario è che il male cosmico è necessario all’evoluzione, perché senza il male cosmico, in altre parole senza la densità materiale delle energie luciferine, i mondi non sarebbero stati creati. Allora la repulsione della materia luciferina contro la luce, è un fenomeno normale. Allora il male cosmico è un male, nel senso che è repellente alla luce. Allora il male cosmico è normale. Ma il male planetario non è più normale, perché il male planetario non è creato e causato dalle forze luciferine, ma è causato dall’ignoranza umana.

E l’ignoranza umana è causata dall’attaccamento dell’ego incosciente a tutte le forme possibili e immaginabili che viviamo, che conosciamo, e che fanno parte dell’evoluzione, o piuttosto dell’involuzione, dell’umanità. Le forme che ci rendono prigionieri dell’energia, queste forme distruggono la nostra volontà. E’ per questo che l’Uomo non ha volontà. Le forme sono così potenti, attizzano talmente le nostre emozioni, attizzano talmente la nostra mente, che l’anima, le forze dell’anima, non possono passare attraverso, discendere nell’esperienza umana e ritornare verso la luce.

Avete un bel dire: “Questo è buono”, e “questo è fine”, e “questo è meraviglioso”, ma a un certo momento nella vostra vita bisognerà che sappiate se “questo” è davvero buono, davvero fine, e davvero meraviglioso. Perché finché non saprete se è davvero fine, buono e meraviglioso, continuerete a propagare e a creare forme, e poi questo si concatena, si concatena all’infinito. Cosicché, se andate nell’astrale, se avete la facilità di andare in quei mondi, troverete in quei mondi una collezione inimmaginabile di tutte le forme-pensiero dell’Umanità dalla sua venuta sul pianeta Terra. È un vero baccano. L’astrale, non ho nulla contro l’astrale. Non ho niente contro l’astrale. Non ho niente contro alcuno dei piani che sono stati creati.

Ma i piani che sono contaminati a causa dell’ignoranza dell’Uomo, i piani che servono fortemente alla continuazione e alla perpetuità del male di cui non conoscete le dimensioni, i piani che servono ad allucinare l’intelligenza dell’Uomo, questi piani devono essere eliminati dall’esperienza umana.

Finché l’individuo non sarà capace di liberarsi dalle energie di questi piani perché sarà prigioniero della forma, il male continuerà. Il male cosmico resterà in dominio sul male planetario. Io non ho nulla contro il male cosmico. I mondi inferiori che sono stati creati, sono stati creati per ragioni che spiegherò più tardi.

Ma il male planetario che deriva dall’ignoranza dell’Uomo, questo male deve alla fine cessare. Perché l’Uomo non potrà mai raggiungere i livelli di coscienza a cui ha diritto se è influenzato, colpito, infettato dalle forme di energia che contengono le possibilità del male planetario e che avvelenano completamente l’esperienza dell’Uomo. A questo punto, cominciate a soffrire del dubbio, qualcuno, uno di voi…

Che cos’è il dubbio? Il dubbio è la resistenza del vostro ego contaminato dalle forme create dal male planetario contro la penetrazione delle energie dell’anima. E’ questo il dubbio. Siete talmente contaminati che è nauseante. E’ nauseante, e non lo sapete, non vi rendete conto, e vi ci vorrà un bel po’ di tempo prima di realizzarlo. Ecco perché ci vorrà un bel po’ di tempo prima di superare il dubbio. Quando avrete superato il dubbio, il male planetario sarà impossibile nella vostra coscienza. E il male cosmico non servirà più a ritardare la vostra evoluzione.

Ascoltatemi bene, il dubbio è il rasoio che vi taglierà i capelli dalla testa. Perché la vostra testa è prigioniera delle forme.

Un giorno capirete che le vostre sciocchezzuole esoteriche, le vostre sciocchezzuole occulte, la vostra ricerca in terre sconosciute, non è la formula che vi serve per distruggere il male planetario. È una formula che vi serve per spiritualizzare il vostro essere servendovi di forme sempre più spirituali, di vibrazione sempre più alta. Ma non dimenticate una cosa: sono delle forme. Che prendiate qualsiasi forma, sono forme, e finché non sarete liberi dalle forme, non avrete alcun accesso alla luce della coscienza del supermentale. E’ impossibile!

Così, un giorno, capirete che l’esoterismo e l’occultismo fa tutto parte delle filosofie dell’Uomo, e che ciò genera delle forme altamente spirituali, altamente filosofiche, ma che alla fine devono essere superate perché nella luce la verità non esiste. La verità fa parte della polarità delle forme. Ve lo metterete in testa una volta per tutte?

La verità fa parte della polarità delle forme. E il male si serve della verità per perpetuare sul piano materiale la confusione delle forme nella mente degli Uomini. Così che degli Uomini, delle religioni, dei sistemi qualunque possiedano la verità a spese degli altri sistemi. E questo cosa crea nella coscienza planetaria? Crea i conflitti, crea le guerre, crea le lotte. Nella coscienza universale non c’è guerra, non c’è conflitto, e non c’è lotta. Perché non c’è verità, c’è semplicemente realtà. E la realtà non è polarizzata, è al di fuori del bene e del male.

Comprendetelo una volta per tutte. Finché vi attaccherete ai valori, alle forme o ai valori delle forme delle vostre piccole società, delle vostre organizzazioni, delle vostre cerchie, dei vostri gruppi, di tutti i vostri collegamenti sociali, che siano politici, religiosi, esoterici, occulti, sarete imprigionati in una forma. E questo fa parte, che vi piaccia o no – non mi interessa – questo fa parte dell’azione del male cosmico sul male planetario, e questo genera in cambio una perpetuità del male planetario.

Finché non sarete totalmente, assolutamente, individui, Uomini, esseri che funzionano in modo totalmente autonomo, che cercheranno in se stessi la conoscenza, che non si fanno dettare la conoscenza da altri, non sarete al di fuori delle forme e farete automaticamente parte, che lo vogliate o no, delle leggi meccaniche del male cosmico e del male planetario.

Quando voi mi credete, fate parte del male cosmico e del male planetario. Quando sapete da voi stessi quello che io so, a quel punto siete in evoluzione. Il male non ha più potere su di voi. Ma non appena credete, non appena siete attaccati a una forma di credenza, anche se è solo una credenza legata alle mie attività, siete nel male planetario. Allora va lontano il male planetario, va lontano il male cosmico, e voi siete lontani dal comprenderne tutti gli aspetti.

Per questo è importante per voi vivere il vostro dubbio fino in fondo, per sbloccare le energie dell’anima che vi daranno sulla forma una volontà molto potente, che genererà in voi un’energia particolare che vi servirà da protezione. La gente vuole proteggersi a sinistra e a destra, lo sento sempre, persone che vogliono proteggersi. Da cosa si proteggono? Non si proteggono da niente, pensano di proteggersi. E pensando di proteggersi, si proteggono, ma in fondo non si proteggono da niente. Vi spiegherò cosa voglio dire…

Quando fate delle storie nell’astrale, quando usate l’astrale spirituale per proteggervi, quello che fate in realtà è ridurre la densità delle forme per permettere a più luce di penetrare. Ma le forme sono sempre lì, quindi la vostra protezione non è mai totale. La vostra protezione sarà totale quando l’energia dell’anima potrà penetrare direttamente tutti i piani, scendere sui piani inferiori e creare nel vostro ego una volontà molto potente che non permetterà mai che siate influenzati dalla forma. A quel punto sarete al sicuro. A quel punto, nulla potrà scuotervi o influenzarvi, perché sarete nella luce di quell’energia.

Siamo così ignoranti, gli uomini, così ignoranti, che la visione reale delle cose è impossibile per noi. Appena si affronta un aspetto della realtà che sconvolge le forme di cui si è prigionieri da anni, si soffre del dubbio. Ciò dimostra fino a che punto ci troviamo in una situazione pericolosa e ci fa capire perché il pianeta, oggi, la nostra civiltà, è arrivata a questo punto. E’ normale, e di chi è la colpa?

È colpa dell’ignoranza. E chi ne soffre? L’Uomo. Voi. Il male è così potente, l’intelligenza del male è così grande, l’organizzazione materiale delle forme è così avanzata nella sua involuzione, che solo un Uomo che è in contatto con le forze della luce può discernere ciò che è buono e ciò che non è buono, con un coltello molto affilato.

Ma avete paura di usare il vostro coltello affilato, perché non avete la volontà dell’anima. Allora cosa fate? Fate compromessi, compromessi, compromessi… Cosicché, durante anni di tempo, per intere vite, vivete la vita degli altri che è già male e proviene già da un male, e voi perpetuate questo male.

A un certo punto della vostra vita, cercate di capire, cercate di lanciarvi in una certa direzione, questo va bene finché le forme vi permettono di indorare la pillola, ma basta che si tratti di fare un salto in alto, un salto reale, per sbarazzarvi una volta per tutte delle forme, lì vi bloccate, avete il mal di mare. Volete formule semplicistiche, non esistono formule semplicistiche. Le formule fanno parte delle forme, anche questo fa parte del male. Non esistono formule semplicistiche!

Dovrete, a un certo momento, se volete passare attraverso, dovrete realizzare ciò che si realizza universalmente, che non si discute, ma che si sa. Quando sarete a questo stadio, vedrete che il male non può raggiungervi in alcun modo! E vedrete, guardando indietro, fino a che punto eravate ignoranti. E in quel momento, vorrete aiutare altre persone a uscire dalla stessa situazione in cui eravate immersi, e capirete perché è quasi impossibile, perché non avrete la parola per poter generare nella mente di queste persone abbastanza energia da fargli capire quello che devono capire. Ma almeno, avrete sufficiente comprensione personale affinché queste persone possano un pochino volgere lo sguardo verso qualcosa che non è influenzato dalle forme.

Quando vi dico che le parole sono prigioni. Quando vi dico che le parole possono servire a tutte le salse, quando vi dico che il male si servirà di tutto per impedire all’Uomo di raggiungere un livello di coscienza sufficientemente elevato, per liberarsi completamente della sua influenza, sono serio. Quando vi dico che il male si servirà di tutto, dico di TUTTO! Dal più spirituale al più infame, dal migliore al peggiore, il male si servirà di tutto, perché il male cosmico si serve della forma per generare sul pianeta Terra il suo dominio.

È nella funzione cosmica del male dominare le menti in evoluzione. Perché il male, cioè la condizione che permette alla luce di penetrare e creare una memoria negativa, fa parte della struttura stessa dei mondi inferiori. I mondi inferiori hanno bisogno di una memoria negativa, di una memoria legata al tempo, per perpetuare, negli spazi assoluti, la loro realtà. Mentre l’anima, le forze della luce, non hanno bisogno di memoria per evolvere, poiché le forze della luce sono alimentate direttamente dalla Forza. Mentre tutto ciò che è legato direttamente o indirettamente all’azione luciferina negli spazi assoluti, ha bisogno di memoria per continuare la sua evoluzione.

Quindi, la penetrazione della luce nei mondi inferiori crea tracce, e queste tracce sono memoria. E quelle tracce diventano il materiale che costituisce l’organizzazione atomica di quello che chiamate “l’ego”. E’ solo quando l’ego ha una vibrazione molto elevata, quando è alimentato dalle energie dell’anima, che non ha più bisogno di memoria per evolvere, perché a quel punto è nella luce dell’anima ed è alimentato dalla luce dell’anima. È per questo che l’ego, arrivato a questo stadio, non ha più intelletto: è nell’intelligenza che è universale. E a quel punto, non essendo più nell’intelletto, non avendo più memoria, non avendo più bisogno di memoria, non ha più bisogno delle forme che generano ciò che chiamate “la conoscenza”. Allora, non avendo più bisogno di forme, è liberato dal male e il male non ha più presa su di lui.

Capitemi bene quando parlo del male. Quando parlo, quando dico che le forme sono legate alla perpetuità del male. È evidente che se studiate le filosofie, se leggete l’esoterismo, se vivete delle esperienze in relazione a delle forme, è evidente che queste esperienze non sono male di per sé. Capite bene quello che vi dico, non sono male di per sé, sono parte del male cosmico. Allora, quando parlo del male, non parlo del male morale, non parlo del male che si considera nelle azioni quotidiane, parlo di un fenomeno cosmico che genera in perpetuo l’accumulo di forme che alla fine imprigionano l’Uomo e ritardano la sua evoluzione.

Il male di cui parlo è un male impersonale. È evidente che se leggete della filosofia, se vi interessa l’esoterismo, se appartenete a organizzazioni esoteriche o occulte, non è male moralmente, al contrario, vi aiuta a evolvere. Ma quello che sto dicendo è che tutte le forme che imprigionano la vostra mente a un livello o ad un altro fanno parte del male cosmico. Allora la linea è molto, molto, molto sottile tra quello che voglio dire e quello che voi tendereste a pensare. Cercate di comprendere bene quello che vi dico, perché sarete confusi quando andrò oltre, perché sto iniziando…

Comprendete che il male cosmico genera le condizioni che permettono, più tardi, la manifestazione del male planetario; che il male planetario è direttamente legato all’ignoranza dell’Uomo. Che l’uomo è ignorante perché è prigioniero delle forme e che le forme sono mantenute nella loro continuità dalle forze dell’ego che si trovano nella coscienza planetaria. Finché l’ego non si è sbarazzato di queste forze, finché l’ego non si è liberato dall’emozione che è legata alle forme, finché l’ego non è alimentato abbastanza dalle forze dell’anima per sviluppare un centro di gravità che è un centro di volontà, quell’ego è incapace di sottrarsi a quelle forme e, di conseguenza, perpetua senza volerlo, anche se è un individuo di altissima qualità, spiritualissimo, buonissimo, questo individuo perpetua il male cosmico.

Volete una regola di misura per poter verificare dove si trova il male, ve ne darò una, ed è molto semplice, perché tutto quello che vi do è molto semplice, è stupido, ma non è facile, ma è semplice:

Quando dovete fare qualcosa nella vostra vita, se minimamente sentite una vibrazione che va contro questo e lo fate comunque, in quel momento siete nel male cosmico perché vi lasciate influenzare. Appena vi lasciate influenzare, siete nel male cosmico per qualsiasi ragione: anche se per delle buone ragioni, siete nel male cosmico. Appena vi lasciate influenzare. Perché quello che succede è che quando vi lasciate influenzare, vi sottomettete alla volontà degli altri, alle influenze degli altri. E quelle influenze e quella volontà provengono dall’energia che è immagazzinata nelle forme, di cui essi stessi sono prigionieri. Così diventate un anello della catena nella giungla.

È quando realizzate questo che cominciate a sviluppare la vostra volontà. Una volontà reale, una volontà basata sulla penetrazione dell’energia dell’anima nel vostro ego e attraverso la vostra personalità. È una vibrazione interiore. È una vibrazione interiore che vi dà una direzione. Se il vostro ego, per una ragione o per un’altra, rifiuta quell’energia lì, allora si piega alle influenze, e automaticamente partecipa al male cosmico. Se si stabilisce questo, questo fenomeno, su scala mondiale, si può facilmente capire che il pianeta oggi è totalmente controllato dal male cosmico. E il male planetario è una continuazione di quel male lì su scala umana. Ecco perché vi dico: “appena vi lasciate ‘minimamente’ influenzare”.

E un giorno, quando sarete forti, quando l’energia dell’anima penetrerà, capirete facilmente quello che voglio dire. Perché verrà un tempo in cui, con l’apertura dei sensi, quell’energia scenderà, penetrerà sempre di più, e un giorno realizzerete che nella vita di tutti i giorni, ci sono cinquantamila modi di essere influenzati, e potrete percepire ciascuno di questi modi.

Perché arrivata a quel livello, la vostra coscienza sarà troppo elevata perché voi non siate avvertiti. E appena ne siete avvertiti, appena l’energia passerà nei vostri centri, attiverete la forza che proviene da questa energia, sì che svilupperete quella che io chiamo “la volontà reale”.

Ed è quell’energia lì che, col tempo, trasmuterà i vostri corpi e vi eleverà al di sopra della forma. Quando dico “elevarvi al di sopra della forma”, voglio dire elevarvi a un punto di coscienza tale che non sarete più influenzati dalla forma. Potrete servirvi della forma. Potrete servirvene, ma non ne sarete schiavi. E quando non sarete più schiavi della forma, il male cosmico non avrà alcun potere su di voi e sarete totalmente liberi dal male planetario. Così non potrete più agire accumulando sopra le vostre teste ciò che chiamate “il karma”. Perché tutto quello che farete sarà corretto.

E tutto ciò che farete sarà corretto perché sarà determinato dall’energia dell’anima, invece di essere determinato dalla forma che riduce la vostra volontà, che indebolisce il vostro reale potere d’azione e vi rende schiavi del male cosmico e vi rende soggetti di conseguenza al male planetario.

Allora, se cercate di comprendere il male, cercate di rendervene conto, non andate troppo lontano, non andate troppo lontano, non rompetevi la testa, è vicinissimo a voi, è vicinissimo alle vostre azioni. E’ nascosto affinché non lo vediate, perché non ne conoscete ancora i meccanismi, ma verrà un giorno in cui il male, nella sua più pura essenza sarà discernibile, ogni volta che sarete in contatto con la sua manifestazione attraverso le forme.

Non sono le stupidaggini degli Uomini ad essere le più evidenti, ad essere le più pericolose.

aggiornamento il 29/06/2024

Retour en haut